Festival Michael 2023 apre con “LA CULTURA COME ANTIDOTO ALLE MAFIE”, il 4 e 5 maggio a Monte Sant’angelo l’assemblea nazionale di avviso pubblico

Sindaci e amministratori locali provenienti da ogni parte d’Italia si riuniranno il 4 e 5 maggio a Monte Sant’Angelo, nel cuore del Gargano in provincia di Foggia, per la prima Assemblea nazionale di Avviso Pubblico del 2023.

Una due giorni di eventi, incontri, dibattiti, ma soprattutto scambio di esperienze e buone pratiche che percorrono lo Stivale da Nord a Sud. Gli eventi sono inseriti nella cornice della sesta edizione di Michael. Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico della Città dei due siti Unesco. “LA CULTURA COME ANTIDOTO ALLE MAFIE” dà il titolo all’iniziativa, sostenuta dal Comune Monte Sant’Angelo e dalla Regione Puglia.

Ad aprire i lavori sarà proprio il Presidente della Regione, Michele Emiliano nell’incontro con gli studenti dal titolo “I mafiosi temono più la scuola che i giudici”, che si svolgerà la mattina del 4 maggio. Insieme a lui anche Padre Franco Moscone, Arcivescovo di Manfredonia-Vieste, Maurizio Valiante, Prefetto di Foggia, Daniela Marcone, Vicepresidente di Libera e Arcangela Petrucci e Marianna Ciavarella, vedove di Luigi e Aurelio Luciani, uccisi dalla mafia garganica nella Strage di San Marco in Lamis, il 9 agosto 2017.

Un programma ricco di ospiti, incontri, temi e commistioni di generi. Senza mai dimenticare la cultura come bussola dei due giorni di eventi. Durante l’incontro con gli studenti sarà proiettato anche il docufilm di Avviso Pubblico “La Mafia ha paura. Storia di un sud che può vincere”, diretto da Marco Agostinacchio, con la presentazione del giornalista Giuliano Foschini.

Si prosegue con i lavori dell’Assemblea, dove sono attesi i saluti del Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo e gli interventi del Presidente di Avviso Pubblico, Roberto Montà e del Sindaco di Bari e Presidente di ANCI, Antonio Decaro. Con loro anche il Vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, il Procuratore capo della Repubblica di Foggia, Ludovico Vaccaro e Leonardo Palmisano, sociologo e Presidente di Radici Future Produzioni. Nell’occasione verrà presentato il “Dossier Puglia” sugli amministratori sotto tiro, a cura dell’Osservatorio parlamentare di Avviso Pubblico.

La prima giornata di Assemblea si concluderà con la “Cena della legalità”, legata alla campagna “Metti il bene in comune”, lanciata a gennaio da Avviso Pubblico con l’intento di sensibilizzare e supportare progetti dedicati ad amministratori locali e ai giovani, che sono i destinatari e gli eredi delle politiche che le istituzioni mettono in campo. L’appuntamento è all’Hotel Ristorante Casa del Pellegrino e come gli altri incontri è aperto anche a tutta la cittadinanza.

Un’assemblea diffusa, che vedrà come protagonista oltre a monte Sant’Angelo anche la città di Cerignola. La mattina del 5 maggio, infatti, i sindaci saranno ospiti del Laboratorio di legalità “Francesco Marcone” che sorge su un bene confiscato alla mafia, gestito dalla Cooperativa “Pietra di Scarto” di Cerignola. Dopo i saluti del sindaco Francesco Bonito, il giornalista Emiliano Moccia modererà la tavola rotonda “Da case della mafia a case di comunità” su alcune buone pratiche di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata, con Pietro Fragasso, Presidente della Cooperativa, Antonio Cocco, Direttore consorzio di cooperative sociali “Oltre/la rete di imprese”, e le testimonianze di tre sindaci che racconteranno la propria esperienza amministrativa sul tema: Renato Natale, Sindaco di Casal di Principe, Fabio Bottero, Sindaco di Trezzano sul Naviglio e Francesco Paolo Ricci, Sindaco di Bitonto.

A chiudere i due giorni di eventi sarà nel pomeriggio il convegno dal titolo “La cultura come antidoto alle mafie, per una comunità organizzata” durante il quale sarà presentato Manifesto di Monte Sant’Angelo. A moderare l’incontro il giornalista del Corriere del Mezzogiorno Luca Maria Pernice, che dialogherà con Michele Ciuffreda, Presidente del Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo e Coordinatore del Tavolo permanente sulla legalità, Aldo Patruno, Direttore Dipartimento turismo e cultura della Regione Puglia, Roberto Montà, Presidente di Avviso Pubblico e Pierpaolo d’Arienzo, Sindaco di Monte Sant’Angelo.

IL PROGRAMMA COMPLETO https://www.avvisopubblico.it/home/wp-content/uploads/2023/05/programma-festa-ap.pdf 

Per la sesta edizione del Festival Michael, dal 4 al 12 maggiosono in programma: la Via Micaelica in audizione al Consiglio d’Europa per chiedere il riconoscimento come “Itinerario culturale europeo” (Lussemburgo, giovedì 11 maggio); Michael e la legalità con l’Assemblea nazionale di Avviso Pubblico (giovedì 4 e venerdì 5); Michael e la storia con il Longobard Experience (sabato 6 e domenica 7) e il convegno internazionale di studi “Meminisse viae. Viaggi, paesaggi e pellegrinaggi tra antichità e medioevo” (da mercoledì 10 a venerdì 12); Michael e la Città dei due Siti UNESCO con BTM Gargano e i buyer nazionali ed internazionali (da domenica 7 a martedì 9); “San Michele di maggio: la festa” e la tradizione con il falò, le proiezioni, concerti, mostre, degustazioni (sabato 6); lo sport con la seconda edizione del Rally Costa del Gargano (sabato 6 e domenica 7); Michael per i bambini con i laboratori “pellegrini per un giorno”, “sammecalere” e “souvenir culinari” (da lunedì 8 a mercoledì 10); “Cammino dei due Siti UNESCO” (sabato 6), trekking/hiking/escursioni a cavallo/yoga nei weekend; patrimONio con gli eventi “Il cammino di Michael” (giovedì 4), “Sulle orme dei pellegrini di San Michele” (domenica 7), “Sulle ali dell’Arcangelo” degli studenti (lunedì 8), “Gli Arcangeli. Tableau vivant” (domenica 7), la Banda, lo spettacolo pirotecnico (lunedì 8), FABIO CONCATO in concerto (sabato 6).

Il Festival Michael – la cui VI edizione è dedicata alla memoria del prof. Giorgio Otranto – è ideato e promosso da: Comune di Monte SantAngelo _ Assessorato istruzione-cultura-turismo; con il sostegno di Regione Puglia (Interventi di valorizzazione e promozione del patrimonio UNESCO in Puglia – L. R. n. 35/2020, art.17); in collaborazione con Avviso Pubblico (Associazione nazionale Enti locali e Regioni contro mafie e corruzione) _ BTM Italia (Business Tourism Management) _ Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro _ Longobardi in Italia _ Tavolo permanente sulla legalità _ Santuario di San Michele Arcangelo _ Associazione I Borghi più belli d’Italia _ Istituti scolastici “Giovanni XXIII” – “Tancredi-Amicarelli” – “G. T. Giordani”, Rete europea Via Micaelica; e la partecipazione di MAD srls e il Festival Mònde, Insieme Per, StudioUno, Teatri35, Gargano Natour, Monte Sant’Angelo Francigena, Pro Loco Monte Sant’Angelo, Ecogargano, Mooveng, Gargano racing team, La Pacchianella, MTB race team, Rhymers club, ditta Chiarappa, UGR27, Banda Città di Monte Sant’Angelo, Picon, Padre Pio TV.

#Michael2023 ne #LaCittàdeidueSitiUNESCO

www.festivalmichael.it – www.lacittadeiduesitiunesco.it